Telefono: 030295693 info@studiodentisticosabbadini.it

Una corretta alimentazione è alla base del nostro benessere fisico complessivo, compresa la salute di denti e gengive.

 All’interno della nostra bocca sono presenti numerosi batteri, alcuni dei quali trasformano in acido gli zuccheri presenti nei cibi: gli acidi sono in grado di aggredire lo smalto dentale e provocare la carie. La maggior parte dei pazienti affetti da problemi di carie segue una dieta ricca di zuccheri e non ha un adeguato livello di igiene orale.

 Il maggiore pericolo di malattia cariosa risiede nella frequenza con cui gli zuccheri vengono consumati, piuttosto che nella loro quantità complessiva. Soggetti abituati a mangiare quantitativi ridotti di cibi zuccherosi, ma in momenti diversi della giornata e senza procedere al successivo spazzolamento dentale, sono più esposti al rischio di carie di coloro che li concentrano in un’unica assunzione, seguita da una buona igiene orale.

 Fra gli zuccheri, il saccarosio è quello più facilmente metabolizzato dai batteri del cavo orale: tale processo dura mediamente trenta minuti, tempo entro il quale è indispensabile provvedere allo spazzolamento dei denti allo scopo di salvaguardarli dal rischio di carie. L’igiene orale è fondamentale dopo ciascun pasto. In generale è bene privilegiare cibi con minore apporto di zuccheri raffinati e che tendono ad aderire in misura minore alle superfici dentali.

 Una corretta educazione alimentare consente di prevenire patologie, quali l’obesità e il diabete. Alcuni studi scientifici hanno dimostrato una correlazione tra obesità, sindrome metabolica, diabete e parodontite.  Una corretta alimentazione, ricca di vitamine,  è alla base del nostro benessere fisico complessivo, compresa la salute di denti e gengive.

Seguire una dieta equilibrata è quindi di fondamentale importanza per la salute della bocca. La mancanza di minerali e vitamine espone l’organismo ad una condizione di minor protezione. Un indebolimento delle difese immunitarie potrebbe favorire danni indotti dai batteri che si trovano nel cavo orale, potenziale causa delle malattie gengivali.

La mancanza dei carboidrati espone l’organismo ad una diminuzione di energia; così come le proteine sono fondamentali nei processi di guarigione e nella crescita dei tessuti. Avere una dieta sana ed equilibrata è quindi importante per mantenere la salute di denti e gengive. Per avere un sorriso in salute è bene avere un buon apporto di frutta fresca, verdure e ortaggi privi di grassi e ricchi di vitamine, fibre e minerali.

Le vitamine soprattutto sono fondamentali per mantenere integri e sani tutti i tessuti, compresi quelli parodontali:

Vitamina A è essenziale per tutta la salute orale e promuove il rimodellamento dell’osso. E’ in grado di aiutare il nostro organismo nel processo di guarigione dei tessuti gengivali infiammati. Si trova in tutti i frutti di colore arancione e nelle uova.

Vitamine del gruppo B sono fondamentali per la prevenzione della sensibilità della mucosa orale, delle ulcerazioni alle labbra e a dolori oltre che alla bocca anche alla gola e all’esofago. Si trova in grandi quantità nel pesce.

Vitamina C (o acido ascorbico) è in grado di prevenire il decadimento del collagene, senza il quale le gengive perdono di tono e rischiano di cedere. Agisce sull’infiammazione, riduce il sanguinamento gengivale ed è fondamentale nella guarigione delle ferite. La possiamo trovare in kiwi, peperoni, fragole e agrumi.

Vitamina D è importante per la salute ossea e se manca può causare anche problemi come bocca secca da scarsa salivazione. La saliva è ricca di enzimi che proteggono le gengive. Per poterla utilizzare è necessario esporre la pelle ai raggi solari. La si può trovare nei latticini, nei pesci grassi (come sgombro, salmone, tonno e trota) e nel fegato di molti animali.

Proteine: una dieta priva di proteine di per sé non pone il nostro organismo a sviluppare le malattie orali, ma in presenza di gengivite e parodontite ne può influenzare la gravità e l’estensione in quanto altera la capacità di guarigione dell’infiammazione. Soprattutto durante la gravidanza è fondamentale una dieta con un giusto apporto proteico in quanto di necessaria allo sviluppo delle ossa e dei denti del bambino.

Acidi grassi e olii: oltre ad avere un effetto anticariogeno hanno la capacità di agire sui batteri della placca proteggendo le gengive. Hanno inoltre un ruolo positivo nel ridurre le infiammazioni croniche, non solo orali ma di tutto l’organismo.

Quindi, un’alimentazione completa, associata ad una scrupolosa igiene orale, è un metodo semplice e naturale per la prevenzione e la cura di gengivite e parodontite.