Telefono: 030295693 info@studiodentisticosabbadini.it

Abbiamo tutti avuto modo di vedere come l’emergenza pandemica legata al Covid- 19 abbia modificato in modo radicale le nostre vite. Anche il mondo dell’Odontoiatria è stato toccato da questi cambiamenti. Il virus COVID-19, come è ormai ben noto, viene veicolato dalle gocce chiamate droplets, ovvero le gocce di saliva che vengono emesse mentre si respira, si parla o si starnutisce. Questo meccanismo di trasmissione, sommato alla spiccata contagiosità del COVID-19, ha comportato un adattamento delle procedure precedentemente attuate per la gestione del rischio.
Di seguito Vi illustriamo le procedure attuate dallo Studio Sabbadini per la gestione del rischio.

Da sempre attenti all’igiene e alla disinfezione

Lo Studio Dentistico rappresenta da sempre uno degli ambienti sanitari dove il controllo del rischio di contagio è al centro dell’attenzione. Al fine di poter lavorare in un ambiente sicuro, tutto il team dello Studio Dentistico Sabbadini ha da sempre investito risorse e  tempo nell’assicurare una valida disinfezione degli ambienti comuni, delle postazioni operative e degli strumenti. I nostri protocolli e sistemi di sterilizzazione sono costantemente aggiornati e monitorati.

Lo studio Odontoiatrico Covid-safe

Al fine di garantire i livelli di disinfezione e sicurezza che abbiamo offerto fino ad oggi, stiamo attivamente studiando ed addestrando tutti i membri del nostro staff sui nuovi protocolli che devono essere attuati per minimizzare i rischi di contagio da parte del virus Covid- 19.

Triage telefonico

Prima di ogni prestazione, il paziente viene contattato telefonicamente per accertarsi che le sue condizioni di salute non suggeriscano una possibile infezione da Covid-19; si cerca inoltre di capire se ci siano stati recenti contatti con pazienti sospetti o positivi al tampone. Nel caso in cui il paziente non presenti sintomi sospetti e non abbia avuto contatti con soggetti ammalati l’appuntamento viene confermato. Per una maggiore chiarezza verrà inviato a ciascun paziente un vademecum con le informazioni utili per l’appuntamento e la descrizione dei protocolli che lo riguardano in prima persona.

Screening all’ingresso

All’ingresso dello studio ci si assicura che il paziente sia dotato di mascherina. Viene quindi misurata la temperatura corporea tramite un termometro ad infrarossi. Nel caso la temperatura sia inferiore a 37.5°C il paziente viene fatto accomodare in studio. Viene fornita una soluzione disinfettante per il lavaggio delle mani e il paziente viene fatto accomodare in sala d’attesa. L’intero percorso che il paziente farà in studio, guidato dal nostro team, è stato studiato nei minimi dettagli.

Sala d’attesa

In relazione ai decreti ministeriali, per evitare assembramenti, la sala d’attesa dello studio ospiterà un numero massimo di 3 pazienti per volta in modo da poter mantenere le opportune distanze di sicurezza.

Postazioni di lavoro

Le postazioni di lavoro vengono, da sempre, disinfettate in modo adeguato prima e dopo ogni appuntamento. Gli ambienti di lavoro vengono regolarmente areati dopo ogni prestazione in modo da assicurare un adeguato ricambio di aria. Come ulteriore precauzione, dopo ogni appuntamento negli studi operativi ed ogni giorno nelle zone comuni, l’ambiente verrà sanificato con l’utilizzo di un sistema specifico ad acido ipocloroso. Questo sistema ci assicura una disinfezione profonda di tutti gli ambienti dello studio, compreso l’impianto di areazione e condizionamento.

Protezione degli operatori

Tutti gli operatori lavorano con mascherine e sistemi di protezione idonei alla terapia programmata per evitare di infettarsi e di diventare quindi vettori della malattia.

Lo stesso triage al quale vengono sottoposti i pazienti viene effettuato su ciascun operatore dello studio quotidianamente, compresa la misurazione della temperatura corporea.

Pronti per tornare alla normalità

Il Covid-19 ha sicuramente modificato la nostra vita rendendola un po’ più pericolosa di quanto non lo fosse già. Presso il nostro studio stiamo lavorando per garantire la massima sicurezza e continueremo ad impegnarci per tenerci aggiornati su tutti i sistemi, i presidi e le procedure che possano aumentare la nostra sicurezza e quella dei nostri pazienti.